IL PARCO CULINARIO del BUON GUSTO

dove si riscopre ed impara il sano mangiare

Il parco culinario è una struttura all’aperto o al chiuso dove le persone sono stimolate a cucinare con i più vari sistemi i prodotti locali o quelli propri in un contesto di libertà o di corsi culinari che insegnano ad impadronirsi di sane e semplici tecniche gastronomiche.


STRUTTURE del PARCO

  • I Bracieri e le griglie;
  • Il Grande paiolo;
  • La Padellona per friggere;
  • Il Forno;
  • La Cucina;
  • Una scuola di cucina con corsi vari sulla preparazione delle vivande.

…e quindi questo sarà un parco:

  • che promuove un territorio e le sue caratteristiche produzioni agricolo-culinario e artigiane;
  • dove convergono le migliori produzioni di pane, focacce, vino, olio, salumi, formaggi, ecc.
  • che promuove e sostiene la piccola impresa agricola o artigiana;
  • che insegna le pratiche della buona cucina.

In esso le persone potranno cuocere nel paiolone la propria pasta, o nella padellona friggere le proprie vivande, sui bracieri arrostire carni, nei forni fare focacce, pizze e dolci, sul piano cucina preparare sughi, pietanze e minestre, sui tavoli imparare a fare la pasta in casa, ecc.


Nella ricerca delle gratificazioni umane il mangiare occupa una posizione di non poco rilievo, ma oggi le persone per mancanza di tempo, voglia ed esperienza si orientano sempre più verso alimenti preconfezionati, banali o standardizzati, mentre la ricerca del buon mangiare è delegata e appagata tramite dei ristoranti che spesso non sono all’altezza del buon cucinare.


Approfondimenti