Categorie
Senza categoria

Protetto: Ass. Culturale “Ingegneria del Buon Sollazzo”

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Categorie
Senza categoria

Protetto: LA COLLEZIONE di GIOCHI ARTIGIANALI IN LEGNO

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Categorie
Senza categoria

Protetto: CREARE un BEL GIOCO

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Categorie
Senza categoria

Lo zucchero della Terra

PROGETTI del BUON SOLLAZZO

Sono progetti per una rinascita sociale ed economica
dopo i tempi spenti del corona virus.


Mirano ad incentivare CREATIVITÀ, INIZIATIVA, BELLEZZA ED OPEROSITÀ.
Tramite il principio SI PUO’ e si DEVE FARE in deroga a tutti cavilli normativi e burocratici che inibiscono ogni iniziativa, si deve scatenare la creatività popolare. Deve essere incentivata e promossa ogni iniziativa economica o socio-ambientale, l’Italia deve divenire una fucina di idee e progetti a tal punto da trattenere e richiamare in Italia tutte le persone intraprendenti e creative in un contesto di una economia diffusa e puntiforme che le conferisca una tale forza da sconfiggere ogni avversità ( Merlino vinse lo scontro con Maga Magò diventando quel virus che oggi ci ha rovinato).

AUTOCERTIFICAZIONE – Come si è dato fiducia alle persone con l’autocertificazione, questo strumento deve essere mantenuto pure relativamente alla libera iniziativa che le persone vorranno attuare. Come si danno poteri alla protezione civile per le catastrofi, si devono dare poteri a commissari per la rinascita o istituire un ministero specifico.

Tutto quanto inibisce la creatività e iniziativa per la nascita e sviluppo di piccole imprese deve essere messo al bando!
Ed allora vedremo nascere tante imprese familiari o cooperative che esalteranno la bellezza e creatività italiana ed i giovani si inventeranno lavori che non possiamo nemmeno immaginare.


Alcuni esempi di cose che all’estero fanno e da noi non si può fare.

In Francia a San Veran un tizio noleggia asini a turisti che vogliono andare ad un rifugio, è una delizia pazzesca, le famiglie camminano allegramente verso il rifugio con i bambini che non sono trascinati e annoiati, in Italia questo non è ammesso, ma sarebbe lavoro e gioia!
Sempre in Francia i campeggi sono spesso piccoli ed a gestione familiare, in Italia sono possibili solo grandi campeggi con grandi capitali.
In Svizzera esistono piccoli parchi-gioco semplici e non tecnologici, in Italia sono impensabili per normative e burocrazie e quindi pochi parchi dispendiosi e tecnologici.
In Germania ci sono alcuni giardini-parco a gestione sociale che sono fonte di vitalità per l’infanzia e aggregazione popolare a Km 0, in Italia solo altalene, scivoli o vandali.
La Spagna ha valorizzato oltre modo un cammino di Santiago, che rispetto alla Francigena è alquanto monotono, ma noi non incentiviamo le strutture di accoglienza lungo il percorso.
Il principio da istituire è quello che si può fare tutto fin quando non danneggi gli altri per cui i contadini possono ricominciare a fare il vino, i pastori sperimentare formaggi, le mamme le torte nelle scuole, i borghi sagre e feste, le famiglie campeggi, ecc.
A livello personale vivo una realtà che inibisce lo sviluppo del gioco libero e mi costringe a tenere chiusi in un magazzino 170 giochi artigianali in legno inventati e creati dallo scrivente, una cosa che sarebbe un grande richiamo turistico e fonte di sano e piacevole gioco per le persone di tutte le età.

Nel sito web sono visibili parte dei giochi.
Seguiranno i PROGETTI SOLLAZZO